Emergenza Covid-19 – supporto ai professionisti

1. Decreto 28 marzo a valere sul “Fondo per il reddito di ultima istanza”

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze ha firmato il decreto interministeriale che fissa le modalità di attribuzione dell’indennità riconosciuta dal comma 2 dall’art. 44 del decreto Cura Italia (Istituzione del Fondo per il reddito di ultima istanza a favore dei lavoratori danneggiati dal virus COVID-19).

Il sostegno al reddito dei lavoratori autonomi e professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria, danneggiati dall’emergenza Coronavirus, è costituito da un’indennità per il mese di marzo pari a 600 euro.

Il decreto stabilisce che questo importo sarà riconosciuto:

  1. ai lavoratori che abbiano percepito, nell’anno di imposta 2018, un reddito complessivo non superiore a 35mila euro;
  2. ai lavoratori che, sempre nell’anno di imposta 2018, abbiano percepito un reddito complessivo compreso tra 35mila e 50mila euro e abbiano cessato, ridotto o sospeso la loro attività autonoma o libero-professionale di almeno il 33% nel primo trimestre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019, a causa del virus COVID-19.

Le domande per l’ottenimento dell’indennità possono essere presentate da professionisti e lavoratori autonomi presso gli enti di previdenza ai quali sono iscritti.

Allo stato attuale il Decreto è in registrazione presso la Corte dei Conti. In rete si trovano diverse anticipazioni, per correttezza non essendo ancora pubblicato in Gazzetta non abbiamo allegato documenti non ufficiali.

L’Ordine degli Ingegneri di Novara darà tempestiva informazione non appena saranno disponibili maggiori informazioni.

Nel frattempo segnaliamo i seguenti link del Ministero con alcune informazioni sui provvedimenti in atto:

Domande e risposte sulle misure economiche

Moratoria sui mutui

Segnaliamo infine che in questi giorni la Rete delle Professioni Tecniche ed il CNI hanno lavorato affinchè diversi emendamenti fossero finalizzati per il dibattito in aula del Decreto Legge, auspicando che nella conversione in Legge si possano trovare ulteriori strumenti a sostegno dei Professionisti e del Paese.

2. Iniziative INARCASSA

Oltre alle iniziative promosse dal Governo, rammentiamo che Inarcassa ha messo in campo alcune misure di sostegno tra cui:

  • Sospensione e posticipo del versamento dei contributi minimi 2020, della rateazione del conguaglio 2018 e di tutti i pagamenti ricompresi fra il 1° marzo e il 30 giugno 2020
  • Finanziamenti senza interessi, in carico a Inarcassa, fino a 50.000 euro da restituire in 5 anni
  • Sussidio una tantum al nucleo familiare degli iscritti e pensionati, per positività a COVID-19 e assisenza sanitaria

Per maggiori informazioni si rimanda alla recente Newsletter di Inarcassa:

Newsletter 3/2020

3. Altre iniziative

L’Ordine, come già comunicato, ha rimandato la scadenza del pagamento della quota di iscrzione al 30/06. Ringraziamo i 465 colleghi che ad oggi hanno comunque già provveduto al versamento della quota.

Ci impegniamo, per quanto possibile, a comunicarvi tempestivamente anche ulteriori iniziative di cui riusciamo a venire a conoscenza.

A tal proposito, vi segnaliamo l’iniziativa del banco BPM, rivolta anche ai professionisti, per ottenere finanziamenti agevolati con durata fino a 24 mesi e preammortamento, compreso nella durata totale del finanziamento, fino a 9 mesi.

https://www.bancobpm.it/magazine/privati/news-covid-19/banco-bpm-1-miliardo-per-professionisti-oltre-3-miliardi-stanziati-per-le-imprese/

Eventuali ulteriori segnalazioni di iniziative sono bene accette.

Cordiali saluti
Il Segretario
Ing. Marco Cigolotti

Posted in 2020, Newsletter and tagged , , , .