Formazione continua

Il Dpr 137/2012 ha introdotto, nell'ambito della riforma delle professioni, l'obbligatorietà della formazione continua: l'obbligo di aggiornamento della competenza professionale decorrerà dal 01/01/2014.

Da tale data, per esercitare la professione l’iscritto all’Albo deve essere in possesso di un minimo di 30 CFP (Credito Formativo Professionale).

Il Regolamento per l'aggiornamento della competenza professionale riguardante la categoria è stato adottato dal Consiglio Nazionale Ingegneri in data 21/6/2013 e pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia 15/7/2013 e disciplina la formazione continua dei Professionisti iscritti all’Albo degli Ingegneri, ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di aggiornamento della competenza professionale.

Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, con Circolare n. 164 del 19/12/2017 ha inviato ai Consigli degli ordini provinciali il Testo Unico 2018 delle Linee di Indirizzo per l'aggiornamento della competenza professionale, che sono entrate in vigore a far data il 1 gennaio 2018.

Inoltre, il CNI con Circolare n. 161 del 14/12/2017 informa sulle modalità di presentazione dell’istanza degli iscritti agli albi per il riconoscimento dei 15 CFP dovuti ad aggiornamento informale legato all’attività professionale svolta nell’anno precednete di cui all’art 5 e tabella A del “Regolamento per l’aggiornamento della competenza professionale”, approvate dal CNI nella seduta del 12 novembre 2014.
L’invio dell’istanza sarà consentito fino al 31 marzo 2017 e sarà gestito in tutte le sue fasi attraverso il portale dedicato alla formazione del CNI www.formazionecni.it.

Qualora un iscritto abbia esercitato la professione senza aver assolto all’obbligo di aggiornamento della competenza professionale, il Consiglio dell’Ordine territoriale di appartenenza è tenuto a deferirlo al Consiglio di Disciplina territoriale per le conseguenti azioni disciplinari.

Per la gestione degli eventi formativi e dei crediti dei singoli iscritti, il Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha predisposto un'apposita piattaforma a livello nazionale, riferimento per tutte le attività previste dal Regolamento.