Obbligo “POS”

Il 1°gennaio 2014 è entrata in vigore la disposizione di cui all’art.15, comma 4 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n.179, convertito con modificazioni dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, che prevede l’obbligo “per i soggetti che effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazioni di servizi, anche professionali” di accettare “anche” pagamenti effettuati attraverso carte di debito (bancomat) e, conseguentemente, dotarsi di PoS (Point of Sale).

Il CNI, in raccordo con le professioni aderenti alla Rete delle Professioni Tecniche, si è attivato per ridurre al minimo l’impatto di tale disposizione sugli iscritti.

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 27 gennaio 2014 il Decreto interministeriale del 24 gennaio 2014, intitolato “Disposizioni sui pagamenti elettronici” del Mise di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze.

Il decreto in questione prevede che l’obbligo di accettare pagamenti effettuati attraverso carte di debito si applichi a tutti i pagamenti di importo superiore a 30 euro, per l’acquisto di prodotti o la prestazione di servizi. Tuttavia si precisa che in sede di prima applicazione, e fino al 30 giugno 2014, l’obbligo si applica limitatamente ai pagamenti effettuati a favore di professionisti che, per lo svolgimento di attività di vendita di prodotti e prestazione di servizi, producano un fatturato dell’anno precedente a quello nel corso del quale è effettuato il pagamento superiore a 200mila euro.

Si rimanda a tal proposito alle Circolari del CNI allegate, contenenti indirizzi e orientamenti in merito.

Circolare CNI n. 314 del 14 gennaio 2014 CHIARIMENTI POS

Circolare CNI n. 382 del 10 giugno 2014 – Ulteriori chiarimenti POS